I prestiti agevolati sono finanziamenti che possono essere finalizzati o non finalizzati, che sono soggetti a agevolazione o a incentivo da parte dello Stato o da parte degli enti locali a seguito di un bando di gara.

Anche i prestiti d’onore, per esempio, sono da inserire tra i prestiti agevolati, l’agevolazione che rende questi prestiti più accessibili o più favorevoli al richiedenti rispetto agli strumenti finanziari del mercato bancario possono essere messe a disposizione sotto forma di garanzia o tramite un interesse ridotto rispetto al piano di ammortamento normale.

Nel primo caso, l’ente pubblico agisce da garante presso la banca per consentire a persone che non potrebbero altrimenti  accedere al finanziamento.

Nel secondo caso, invece, il richiedente può pagare il prestito che gli viene erogato, ma parte dell’interesse viene pagato dall’ente pubblico, l’ente può pagare solo un interesse (generalmente il TAN) trasformando quel finanziamento in un prestito agevolato a tasso 0, oppure pagare una parte dell’interesse totale (se tra TAN e TAEG l’interesse applicato è del 20%, il richiedente paga solo il 10% grazie al prestito agevolato).

Per richiedere questi finanziamenti, è necessario visitare i portali delle Regioni per i bandi.

I prestiti agevolati sono quindi una soluzione sicuramente interessante.

Post Navigation