Sempre più italiani usano le carte di pagamento sia online che nei negozi. Si certo non siamo al livello dei paesi europei ma anche gli italiani per comodità e per andare i giro con meno contanti stanno imparando ad usarle. Anche se è online dove si registra un aumento delle transazioni.
Di seguito delle semplici regole per un corretto utilizzo.

Qualsiasi sia la carta di pagamento utilizzata, cioè carta di credito, bancomat o carta prepagata i consigli per un corretto utilizzo sono identici.

Quando richiedete la carta di credito, l’emittente consegna separatamente la carta di credito dal Pin. Quando ricevete il pin controllate che la busta sia integra e non sia stata manomessa.

Non conservate mai il pin insieme alla carta in casa o nel portafoglio, o nel porta carta di credito.

Inserite nella rubrica del telefonino il numero per contattare l’emittente. In caso siate lontano da casa e perdete la carta di credito o vi è stata rubata si potrà immediatamente chiedere il blocco.

Ricordate che la carta di credito a dei limiti di spesa, tenete sempre sotto controllo i movimenti. Grazie all’internet banking è possibile conoscere sempre i movimenti della carta di credito senza aspettare l’estratto conto.

Firmate la carta di credito sul retro.

Il Reddito Operativo Lordo, chiamato anche ROL, è rappresentato dalla differenza tra i ricavi ottenuti dall’azienda dallo svolgimento delle proprie attività ordinarie e i costi, sempre relativi alle attività ordinarie.

Per essere più precisi, i ricavi da considerare per il calcolo del Rol non includono gli interessi attivi, le rivalutazioni e tutti gli altri proventi straordinari.
I costi utilizzati per il calcolo non includono le quote di ammortamento e i canoni di leasing.

Il Rol non deve quindi essere confuso con il Mol, che rappresenta l’utile prima degli interessi, delle tasse e degli ammortamenti, relativamente a cui è possibile vedere questa guida sul margine operativo lordo pubblicata su questo blog.

Il Rol è uno strumento importante per capire l’andamento dell’azienda.
Tramite questo dato è infatti possibile capire quale risulta essere il reddito generato dall’attività principale di un’azienda.
Questo ci permette di capire lo stato dell’attività meglio che il solo utile.

Bisogna infatti considerare che un’azienda potrebbe avere un utile positivo ma un Rol negativo.
Questo può succedere se l’utile è determinato dalla presenza di proventi finanziari straordinari, non legati all’attività produttiva.
In una situazione di questo tipo si potrebbe pensare che l’azienda abbia un andamento positivo, ma in realtà la situazione è negativa visto che l’attività principale produce delle perdite.

A questo punto è semplice capire l’importanza del Rol.
Questo viene infatti utilizzato spesso per stimare il valore di una società in borsa.

La paura di prendere fregature spinge molti italiani ad evitare gli acquisti online, anche se sono sempre di più quelli che hanno imparato ad usare internet anche per gli acquisti.
Il volume di affari non raggiunge quello di altri paesi europei come Francia, Germania e Regno Unito, ma sta crescendo anche da noi. Gli italiani hanno speso su internet oltre dieci miliardi di euro .

Come evitare le truffe online

Risulta esserevero che la fregatura è sempre in agguato sia per quanto riguarda l’oggetto acquistato, che la clonazione della carta di pagamento.
Ma rispettando delle semplici regole di buonsenso si possono ridurre i rischi ed evitare le truffe sul web. I consigli sono sempre gli stessi che si ripetono da tempo.
Come ad esempio quando ti registri nei siti di commercio elettronico non usare la stessa password, per tutti i siti. Non usate quella del conto corrente online, o quella dell’internet banking della carta. Quando scegliete una password questa deve essere più di otto caratteri comprendere lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli. Non scegliete parole di uso comune. Come scegliere password sicure.

Consulta sovente la lista movimenti della carta di pagamento.

Consultare spesso la lista movimenti della vostra carta di credito e se trovate qualche addebito sospetto chiedete informazioni al servizio clienti della vostra carta. Attivata alla carta i servizi di sms allert,in modo da essere avvisati ogni volta che la carte viene usata. Attivate anche i servizi di anti-frode che ormai tutti i circuiti di pagamento hanno. Chiedi alla tua banca come e attivarli.

Non acquistare su siti sconosciuti.

Acquistate sempre da venditori affidabili, e non comunicate mai a terzi i dati della carta di pagamento, tipo pin, password, cvv, che è il codice di sicurezza stampato sul retro della carta. Prima di acquistare controllate le condizioni di vendita, i dati del venditore, qual è il pagamento accettato, quali sono i costi di spedizione.

Ricordati di fare il log out.

Usa il browser aggiornato, ed effettua il log out quando esci dal sito di commercio elettronico.

Come si può acquistare una carta prepagata ricaricabile e poi non sapere cos’è una carta prepagata, come si ricarica, quanto costa la ricarica. Dove e come si può prelevare, e quali commissioni siano applicate al prelievo. Se ha e qual sia l’iban associato. Come si accede all’internet banking della carta.
Possibile che prima di richiederla il giovane, o meno giovane, non si informa su cosa stia acquistando?
Su internet sia nei siti delle banche, poste o altre società che emettono questo tipo di strumento di pagamento spiegano cosa sono le carte prepagate ricaricabili come si usano e i costi.

Eppure su internet nei forum e sui social network, si trovano domande del tipo ho acquistato la carta prepagate di tale banca ma come la ricarico, come si usa, come si controlla il saldo è movimento.
Capisco che oggi è molto più semplice rivolgere la propria domanda su un social, sperando di trovare persone che siano nella stessa situazione. Dove si spera che la risposta si immediata. Ma queste domande dovrebbero essere state rivolte prima dell’acquisto alla società che emette la prepagata. Gran parte delle risposte sono nel prospetto informativo e sul sito internet di chi ha emesso la carta.

Eppure quando un giovane,o meno giovane, acquista lo smartphone di ultima generazione, si pone mille domande sulle applicazione installate, sul sistema operativo, confronta le varie offerte e solo dopo prende una decisione. Su quale modello comprare e quale operatore telefonico scegliere.
E allora perchè non lo fa quando è alla ricerca di una carta di pagamento?
Senza prendere le giuste informazioni si rischia di richiedere un prodotto non solo che sia più costoso degli altri, ma anche che non sia adatto alle proprie esigenze.
Non è sbagliato dire che in ambito economico in Italia manca la cultura del risparmio, e grazie a questo gli operatori finanziari negli anni hanno guadagnato bene.

Molti giovani scelgono la carta conto per risparmiare sui costi del conto corrente.
Ma cos’è una carta conto e dove si richiede.

Usata in particolare dai giovani per la possibilità di sostituire il conto bancario, la carta conto sta riscuotendo un discreto successo. Strumento di pagamento usato per pagare gli acquisti nei negozi e su internet, associato a un circuito di pagamento Visa Electron o Mastercard, da qualche tempo è stato dotato di altre funzionalità che lo avvicinano al conto corrente.
Costa meno rispetto al conto corrente? Non è detto. Non si paga l’imposta di bollo, questo è vero. Ma si paga il canone annuo, la media si aggira intorno ai dieci euro. Alcune banche applicano il costo di rilascio della carta, che dovrebbe aggirarsi intorno ai cinque euro. Quindi non è detto che sia più conveniente di un conto corrente online o del conto corrente base.

In pratica è una carta prepagata ricaricabile ma con alcune funzionalità del conto corrente. Come la possibilità di ricevere bonifici effettuati da conto correnti bancari e postali dell‘Area Sepa,
L‘area unica dei pagamenti in euro che comprende oltre 30 paesi europei. Sulle carte conto non è possibile farsi accreditare un bonifico estro proveniente da altre parti del mondo che non fanno parte dell’Area Sepa. Ma non solo conti anche da altre carte conto.
Quando si deve ricevere un bonifico basta comunicare il codice Iban, lo trovate stampato sulla carta. Se avete bisogno anche del codice Bic, basta dare quello della banca che ha emesso la carta. Ma di solito queste coordinate si possono controllare all’interno dell’internet banking della carta.

Come è possibile che la carta conto può essere usata come il conto corrente.
Grazie all’Iban associato alla carta, il codice che identifica il conto corrente che da qualche tempo si trova associato anche alle carte ricaricabili. Ma come scritto in precedenza hanno delle limitazioni.
Non è possibile agganciare un conto titoli, per acquistare azioni e obbligazione. Non si possono versare assegni. Non ha la stesse garanzie e sicurezza del conto corrente. In caso di furto, smarrimento o clonazione la procedura per il recupero di quanto caricato sulla carta conto è molto lunga.

Le carte conto più usate sono
Il Conto Tascabile rilasciato da CheBanca, che si richiede anche online, per i bassi costi .
Genius Card emessa da Unicredit.
La Postepay Evlution carta conto emessa da Poste Italiane.
Paypal Card emessa da Cartalis che si acquista su internet, ma anche presso le ricevitorie Lottomatica.

Ma sono numerose le carte conto, tutte gli istituti di credito grandi e piccoli, compreso Mediolanum e Banca Generali, emettono questo tipo di carta di pagamento.
Per trovare la carta conto migliore, o più economica, è sufficiente consultare i siti degli emittenti per verificare se in corso ci sono delle promozioni. La scelta deve ricadere non solo sulla carta prepagata più economica ma anche adatta alle proprie esigenze.

Ormai quasi tutte le carte conto consentono l’accredito dello stipendio, questo strumento di pagmento ha associato l’Iban. Per l’accredito Basterà comunicare al proprio datore di lavoro il codice Iban come si fa con il conto corrente.

Può essere una soluzione per chi vuole riscuotere lo stipendio ma non vuole aprire un conto corrente per i costi. Ma allo stesso tempo avere una carta di pagamento da usare per gli acquisti nei negozi, o su internet.
Ma anche per tutte quelle persone che non possono permettersi i servizi bancari.

Ma è bene ricordare che esiste anche il conto corrente base, o conto di base, con operatività limitata ma con costi più bassi rispetto al conto corrente normale. Alche se non sembra siano così convenienti.
Questo è possibile grazie a una convenzione, che di recente è stata rinnovata, tra Ministero dell’economia e delle finanze, Banca d’Italia, ABI , Poste italiane spa, AIIP Inoltre è gratuito, non si paga canone e nemmeno imposta di bollo per chi ha un reddito ISEE inferiore a otto mila euro.
Quindi chi rientra in questa fascia potrebbe valutare la possibilità di aprire un conto base, invece di richiedere una carta conto.

Come dicevamo quasi tutte le carte conto consento l’accredito dello stipendio ma per essere sicuri al 100% si possono fare ulteriori controlli .

Come controllare se la propria carta conto è adatta per l’accredito dello stipendio
La prima cosa da fare è che sia, come si dice in gergo, Sepa compatibile. Non tutte le carte conto lo sono, ma la maggior parte ormai accettano pagamenti Sepa. Seconda cosa da controllare Attenzione se ci sono limitazioni tipo importo massimo che si può caricare sulla carta conto conto con bonifico.
Altrimenti lo stipendio non sarà accreditato ma stornato.

Nella parte occidentale dei Paesi Bassi, in Olanda se amate i colori dei campi carichi di fiori, è da tenere d’occhio la Bollenstreek, una striscia di terra di circa 30 chilometri che va da Haarlem a Leida. Questa rappresenta la principale area di produzione dei bulbi del Paese. Da marzo in poi, immaginate una splendida distesa a perdita d’occhio di gradazioni cromatiche intense, in particolare i classici quanto splendidi tulipani. Questi ultimi danno il meglio di sè a fine aprile.

Ci sono poi i lillà fioriti fino a maggio. Risulta essere possibile noleggiare una bicicletta e visitare questi luoghi con escursioni organizzate o in fai da te, ma in ogni caso tutte le informazioni dettagliate le potrete ottenere tramite l’Ente del Turismo VVV di Lisse.

In più vale la pena di dare una occhiata anche a Noordwijk aan Zee una cittadina di mare vivace con una spiaggia a dune, ottima per i pic-nic e le foto panoramiche. Partendo da Haarlem, potrete dare una occhiata alla zona e rimanerne incantati. Ecco qualche spunto:

Katwijk, un faro dei primi del XVII secolo che si trova a nord di tale centro marino e sorge all’estuario dell’Oude Rijn.
Sassenheim, a ovest del luogo è possibile vedere i resti di Brucht Teylingen, il castello dell’XI secolo dove la deposta Jacoba di Baviera morì nel 1436.
Linnaeushof, è un’area dedicata al botanico settecentesco Linneo con uno dei più grandi parchi europei di divertimento.
Cruquius Museum, si trattra di una ex stazione di pompaggio a vapore dove sono illustrate le tecniche locali per evitare inondazioni.
Keukenhof, arrivati fin qui sentirete un intenso profumo di fiori e scorgerete milioni di bulbi colorati.
Lisse, vi è stato aperto un piccolo museo del bulbo e si possono prenotare delle divertenti gite in battello sul vicino lago Kager Plassen.

Tra i bulbi coltivati da queste parti ci sono poi i gladioli, narcisi, giacinti, iris e dalie.

Divisi tra i continenti sono circa cento i Paesi Tropicali e solo il nostro, l’Europa, non ne comprende nemmeno uno. In pratica si trovano tra il tropico del Cancro, a nord, e il tropico del Capricorno, a sud. Una linea immaginaria che per fortuna riguarda tratti di terra reale e, incredibilmente belli, anche se non siete i tipi romantici che adorano passeggiare mano nella mano di fronte ad un tramonto infuocato. Di sicuro non potrete non rimanere senza parole intorno a palme, spiagge di sabbia chiara e chilometriche e mare cristallino. Un sogno costoso da realizzare purtroppo e questi angoli di paradiso, restano ancora appannaggio per pochi fortunati, soprattutto per coppie in viaggio di nozze.

Le temperature sono belle per gran parte dell’anno, anche se esistono delle stagioni umide, ma a parte la vegetazione ricca e i paesaggi tipici tropicali differiscono per tradizioni, cultura e lingua. Le peculiarità sono differenti insomma ma altrettanto affascinanti. Non di rado vi troverete, una volta raggiunta la destinazione, di fronte a incredibili contraddizioni. Molti di questi angoli di mondo dove solo i più ricchi possono godere di una vacanza perfetta e carica di ogni comfort, sono poverissimi e la realtà quotidiana si snoda tra malattie e tensioni politiche. Non mancano, comunque, dei vantaggiosi last minute e last second, che rendono più fruibili luoghi per i quali altrimenti servono davvero molti soldi. Ecco qualche idea dei principali Paesi tropicali, per sognare ad occhi aperti un soggiorno meraviglioso:

Africa

Botswana
Capo Verde
Kenya
Madagascar
Mauritius
Namibia
Reunion
Senegal
Seychelles
Tanzania

Asia

Cambogia
Indonesia
Laos
Malaysia
Maldive
Singapore
Sri Lanka
Thailandia
Vietnam

America

Antigua e Barbuda
Bahamas
Barbados
Belize
Cayman Islands
Colombia
Costa Rica
Cuba
Giamaica
Guadalupa
Hawaii
Martinica
Perù
Rep. Dominicana
Saba
St. Kitts e Nevis

Oceania
Cook
Fiji
Nuova Caledonia
Polinesia Francese
Samoa
Tonga
Samoa Americane

Molto interessante.

Devi assolutamente sapere che aggiornare i programmi installati su un PC è importantissimo. In questa guida ti darò dei validi consigli che ti permetteranno di aggiornare automaticamente tutti i programmi utilizzando Patch My PC.

Per prima cosa, devi sapere che Patch My PC, è un programmino che aggiorna automaticamente tutti i software installati sul PC con un click. Per poter riuscire in questa impresa, la prima cosa che dovrai fare è quella di collegarti al sito ufficiale di Pacht My Pc e cliccare sulla voce Download from Patch My PC che si trova in fondo alla pagina per avviare il download del programma.

A programma scaricato, dovrai avviare l’applicativo PatchMyPC.exe e successivamente, ti ritroverai immediatamente dinnanzi alla finestra principale di Patch My PC. Come potrai ben vedere, la finestra principale di Patch My PC si presenta in maniera del tutto automatica la lista con gli aggiornamenti critici e opzionali che si possono applicare ai programmi installati sul computer. Per aggiornare i programmi automaticamente, non occorre far altro che cliccare sul pulsante Perform Criticaland Optional Updates e aspettare che gli aggiornamenti vengano eseguiti.

Nel caso in cui i programmi da aggiornare fossero in esecuzione, Patch My PC ti avvertirà della cosa e li chiuderà automaticamente. Per autorizzare Patch My PC a chiudere i programmi da aggiornare e continuare con l’installazione degli update, clicca sul pulsante Sì dell’avviso che compare, altrimenti clicca su No e il programma si chiuderà senza effettuare alcun aggiornamento.

I ricci di mare sono quei frutti che vedete nella foto in alto, si prestano a succulenti manicaretti, ma il meglio è mangiarli crudi. Vi fanno ribrezzo? perchè non li avete mai provati: sono buonissimi. Si aprono con le forbici e si mangia l’interno strofinandolo con il pane (dopo averlo sciacquato in una bacinella di acqua e sale in modo che vi rimanga attaccata solo la parte arancione e non i residui organici).

La città salentina è dominata dalla splendida Cattedrale che, con la basilica di San Pietro, il Colle dei Martiri, il Castello, le Torri, i Bastioni, le Mura Aragonesi e le masserie fortificate, richiama turisti da tutta Europa che tornano poi ai loro paesi con una vena di nostalgia.

Se volete permettervi un lusso, cosa di meglio che una giornata al mare interrotta da un succulento pasto in uno dei ristoranti che costeggiano le spiagge? Una località turistica di sicuro interesse sono i Laghi Alimini, a pochi km da Otranto dove potrete trovare spiagge lunghissime, affollatissime (per chi ama il caos) ma anche zone più discrete e acque limpide…

La sera il centro di Otranto si anima del popolo salentino e quello turistico: giovani e meno giovani, chi acquista dei ricordini dagli ambulanti, chi mangia la cupeta, i mustaccioli, gli struffoli, (dolci tipici salentini), la pasta di mandorle, la torta con la ricotta, le municeddhe (lumache, o per i più raffinati: escargots…). Sul fare della sera molti si dirigono verso le spiagge in attesa del suggestivo panorama.