Questa guida tratterà in modo specifico di un animale che molto spesso, durante l’estate, è possibile intravedere anche nel proprio giardino, un vero e proprio dinosauro in miniatura: stiamo parlando del Ramarro. Seguendo i successivi punti scoprirete nel dettaglio informazioni circa questo simpatico rettile.

Il ramarro occidentale, scientificamente denominato Lacerta bilineata, è un rettile che appartiene all’ordine degli Squamata. Assomiglia ad una lucertola ma di dimensioni maggiori in quanto le dimensioni del ramarro adulto possono anche sfiorare i 35-40 centimetri di lunghezza ed avere un peso intorno ai 45-50 grammi.

La livrea di questo animale è quasi monocromatica, composta da un verde chiaro ed acceso che colpisce molto l’occhio e che si distribuisce su tutto il corpo, dal capo alla coda. Il ventre invece è di un verde ancora più chiaro con alcune parti tendenti al giallo limone. In alcuni esemplari, probabilmente i più anziani, il capo prende un colore azzurro.

Si tratta di animali territoriali e molto spesso gli esemplari maschi, durante il periodo riproduttivo, lottano tra di loro per conquistare le femmine, che depongono poi, dopo l’accoppiamento, fino a trenta uova. La loro dieta principale si compone di insetti e di ragni che vengono cacciati durante tutto l’arco della giornata. Questo tipo di rettile si trova in tutta l’Europa occidentale con una maggior percentuale in Spagna, Francia, Italia e Germania.

Post Navigation