In questa guida potrete trovare particolari informazioni in merito ad uno degli animali che negli ultimi anni si è sempre più avvicinato ai centri abitati, creando grandi disguidi sia per i raccolti agricoli che per altre situazioni: stiamo parlando del cinghiale.

La Sus Scrofa, termine specifico per indicare il cinghiale comune, è un mammifero che appartiene alla famiglia dei Suidi ed è un mammifero artiodattilo.
Secondo quanto si narra questo animale è stato importato per motivi di allevamento mentre, in un secondo momento, è diventato molto ricercato come specie venatoria.

Si tratta di un animale che originariamente, secondo particolari studi, era di composizione fisica più piccola, mentre con il tempo l’accoppiamento di cinghiali con maiali lasciati in libertà ha portato ad un esemplare molto più grande e robusto dell’antenato.
La sus scrofa nell’esemplare adulto può tranquillamente arrivare a toccare il quintale di peso.

La composizione fisica vede un capo molto grande con il tipico muso a forma suina però più rivolto verso il basso. Non di rado, negli esemplari più anziani sbucano due resistenti denti.
Il pelo è molto folto e crespo e di un marrone scuro su tutto il corpo.
La femmina diventa particolarmente aggressiva quando ha i piccoli al seguito e, se si trova allo stretto, è capace di caricare anche l’uomo.

Post Navigation